La madonna che scappa di Ausonia. Un rito pasquale tra memoria e presente

La madonna che scappa di Ausonia. Un rito pasquale tra memoria e presente

di Antonio Riccio

La scelta di proporre una riflessione più approfondita sul rito extraliturgico della "Madonna che scappa" di Ausonia è in stretta continuità con l'opera di valorizzazione dei patrimoni culturali locali che il Museo della Pietra di Ausonia sta conducendo dal 2004 con l'interessamento ed il sostegno dell'Amministrazione Comunale. La Madonna che scappa di Ausonia è la versione aurunca dei riti pasquali delle così dette madonne che corrono, diffusi in varie regioni d'Italia (Abruzzo, Sicilia, Calabria). Il saggio qui proposto è tratto e riadattato da un contributo scientifico sulle "madonne vestite" ed esplora i "significati locali" che il rito assume ad Ausonia rispetto ad altre e più note rappresentazioni, come quella di Sulmona ad esempio, che si celebra la Domenica di Pasqua sul sagrato della chiesa. Com'è noto, questo antico rito pasquale consiste in un "teatro di statue" che mette in scena l'incontro tra la Madonna ed il figlio risorto, assistiti da San Giovanni e San Pietro.