Ferite. Un ragazzo racconta la guerra

Ferite. Un ragazzo racconta la guerra

di Antonio Ferrara

Said è troppo piccolo per comprendere la guerra ma è già grande per difendersi da essa, per coglierne gli orrori e vedere i sogni infranti: come quello del suo fedele amico Faruk, al quale una mina ha distrutto le mani e, con esse, il suo sogno di diventare portiere.