Carlo Bonacini. Astronomi modenesi tra Seicento e Novecento

Carlo Bonacini. Astronomi modenesi tra Seicento e Novecento

di Mario U. Lugli

Carlo Bonacini, pioniere della fotografia scientifica e teorico del colore, anticipatore della riproduzione stereofonica del suono, studioso dei raggi X e della radioattività, indagatore dei più sfuggenti fenomeni atmosferici riscoprì la grande Carta lunare di Geminiano Montanari, rivendicandone tra le coeve la priorità, fu tra i primi, contro i non pochi detrattori, a sostenere l'importanza del Planetario, nella divulgazione e nella didattica dell'astronomia, tanto da ideare e brevettare un piccolo, praticissimo planetario mobile.